19/10/2009
Diminuisce il surplus del commercio estero
Il surplus del commercio estero è sceso del 53% a/a da gennaio ad agosto 2009, a 65,1 mld $, secondo i dati RosStat.
 
Le esportazioni da gennaio ad agosto hanno raggiunto i 179 mld $, scendendo del 45,7% a/a, mentre le importazioni sono calate del 40,4% a/a a 114 mld $. Le esportazioni di carburanti e risorse energetiche hanno inciso per il 66,2% delle esportazioni totali nel periodo considerato (-49,6% a/a), sulle quali il greggio ha inciso per il 33,4% (-50,5% a/a) mentre il gas naturale per il 13,7% del totale (-47% a/a). Da gennaio ad agosto, la maggior parte delle importazioni sono state macchinari, attrezzature e trasporti (42,6% delle importazioni totali, -54,8%), seguita da prodotti alimentari e agricoli (18,4% delle importazioni totali, -19,4% a/a) e prodotti chimici (16,7% del totale, -29,2% a/a). Il volume commerciale con i Paesi non CSI è sceso del 45,1% a/a a 202 mld $, dei quali quello con Paesi UE è sceso del 44,8% a/a a 236 mld $ (85,3% del volume totale da gennaio ad agosto). Il surplus del commercio estero è incrementato del 37,4% a/a nel 2008 arrivando a 179,8 mld $.
Fonte: Intellinews - Elab.Informest