27/10/2009
Calo del 10%a/a del PIL nei 9 mesi
Secondo le stime preliminari del Ministero dell’economia, il calo del PIL da gennaio a settembre è stato del 10% a/a.
 
Nel mese di settembre, il PIL è diminuito dell’8,6% a/a, a fronte di una diminuzione del 10,5% a/a ad agosto. Il Ministero dell’economia ha notato che l’incremento economico a settembre era dovuto principalmente alla crescita dei risparmi e al rallentamento del calo degli investimenti, tuttavia la spesa dei consumatori rimane piuttosto bassa rispetto alla base alta dell’anno scorso ed il recupero delle importazioni in qualche modo ha fatto scendere l’effetto positivo della crescita delle esportazioni. Il Ministero dell’economia ricorda che le dinamiche positive del PIL sono iniziate a partire da giugno, ed il fatto è attribuito principalmente alla crescita dell’agricoltura e al recupero della lavorazione e dell’industria. In precedenza il Ministero delle finanze ha annunciato che il 3° trimestre 2009 sarà l’inizio del recupero economico. Tuttavia, il consigliere economico del Presidente Arcady Dvorkovich ha spiegato che non ci sono ragioni per credere che l’economia russa abbia raggiunto il fondo della crisi e si sta dirigendo verso una crescita sostenibile.
Fonte: Intellinews - Elab.Informest